Skip to main content
DINTORNI

TALAMONE, ARGENTARIO, GIGLIO

"Tra colline, vigneti, borghi e mare"

ARGENTARIO

Il promontorio dell’Argentario è un territorio ricco di storia, tadizione e sopratutto molto noto per il turismo. I due centri abitati principali sono Porto Santo Stefano e Porto Ercole, entrambe due deliziose località affacciate sul Tirreno che meritano assolutamente di essere visitate. Qui tutto è legato al mare, dalla pesca alla nautica, essendo l’attitudine che prima dell’avvento del turismo ha sorretto l’economia locale per secoli.

Il territorio oggi è meta turistica rinomata, con il suo mare trasparente e le miriadi di spiagge e calette disperse lungo tutto il perimetro del promontorio. La storia è secolare e ricca di luoghi da visitare, la cucina locale è ottima ha il sapore di mare, le tradizioni (come il famoso Palio Marinaro dell’Argentario del 15 Agosto) sono solo alcuni dei motivi per i quali è assolutamente consigliato far visita a questo “isolotto” attaccato al continente da due lembi di terra.

ISOLA DEL GIGLIO

La seconda isola per importanza dell’Arcipelago Toscano, ricca di storia e tradizione, ma soprattutto apprezzata per la bellezza del suo mare. Sono tre i centri abitati principali e tutti da scoprire: Giglio Porto con le sue tipiche case colorate e primo insediamento sin dai tempi degli antichi romani, Giglio Castello con il borgo medievale e i caratteritici vicoli e cantine e Giglio Campese, un tempo centro minerario dell’isola con la sua miniera e oggi principale località balneare. Assolutamente da visitare e scoprire le spiagge minori (Cannelle, Caldane e Arenella) e le piccole cale sparse lungo il resto della costa dell’isola, raggiungibili a piedi o in barca. L’isola si riesce a visitare anche in un giorno ma per apprezzarne meglio il carattere e l’ambiente, l’ideale è un intero weeekend andando alla scoperta dei molti sentieri a piedi o alla scoperta di ogni scogliera e insenatura.

TALAMONE

Piccola frazione del comune di Orbetello caratterizzata dal suo promontorio roccioso e dal suo golfo, ancora oggi approdo e porto per imbarcazioni da diporto. La storia di questa piccola località marittimo, al contrario della sua estensione, è lunga e ricca di episodi e personaggi di alto livello. Di origine etrusco-romana vide combattere una decisiva battaglia tra romani e celti diretti alla conquista di Roma, in seguito rasa al suolo da Silla e dominio degli Aldobrandeschi nel medioevo che ne costruirono mura e fortezza, ceduta allo stato dei Presidi spagnolo fu poi francese vide approdare nel suo porto l’ammiraglio Horatio Nelson diretto in Egitto e soprattutto Giuseppe Garibaldi e i Mille nel 1860, per rifornirsi di armi e acqua, durante la famosa spedizione. Oggi è località turistica, al confine sud del Parco Naturale della Maremma e approdo nautico da diporto.

Nei dintorni

benessere, salute e relax

TERME DI SATURNIA

storia, natura e tipicità

SORANO, SOVANA, PITIGLIANO

mare, storia e cucina

TALAMONE, ARGENTARIO, GIGLIO